Other Countries(Cambia stato)

Chi è Che mi Emoziona... E un po' di Taste of Rome

3 novembre 2012

Mi è sembrato di tornare indietro nel tempo, quando frequentando il master di giornalismo etc. etc. al Gambero Rosso andammo per la prima volta in una grande fiera enogastronomica, a Milano. Tutti gli chef del momento insieme, io ero un vagone di eccitazione, vagavo con la mia macchina fotografica, mi presentavo, conoscevo, rompevo le scatole a tutti… eccomi qua, qualche anno dopo al Taste of Rome, a fare esattamente la stessa cosa [oddio non proprio esattamente, forse un pochino più professionale, un po' meno alcol, ma l'emozione è sempre la stessa!].

 

Ho cercato di comunicare con gli chef per capire CHI sono, prima di assaggiare le loro meraviglie… La mia curiosità in questo caso andava oltre il cibo, volevo capire la persona, come si relaziona con il pubblico, come sorride, come s’incazza… volevo capire chi c’è dietro un piatto elaborato, o non, ma che di sicuro regala emozioni, voglio capire CHI è che mi emoziona… [e quindi ho rotto le scatoe a tutti hahaha, sembravo una trottola!!! Tutti sorridenti e disponobili hanno appagato la mia curiosità e hanno tutti risposto cortesemente alle mie domande].

Le foto sono state scattate domenica 23 l’ultimo giorno di fiera… ecco che gli chef iniziano a sciogliersi [adoro!!!!] si scambiano battute, occhiate, girano per gli stand e assaggiano i piatti di altri chef, ridono, chiacchierano, bicchierino di vino… Ecco che è partita l’atmosfera, bella, un gruppo di concorrenti spietati che si vogliono bene!

Bravi tutti!!! [e alcuni anche belli, senza fare nomi...:)] continuate così, continuate a regalarci emozioni!!!

Taste of Rome Pics 2012 : www.chicandspicy.com

Taste of Roma – 20/23 Settembre Auditorium – una “festa” che racchiude il meglio della gastronomia romana. I 12 Chef più premiati, innovativi, ricercatori di emozioni, star o alla mano, insieme, hanno TUTTI regalato grandi sorrisi ad un pubblico veramente vasto. Alla domanda “comè andata?”gli chef mi hanno risposto entusiasti “tante persone, curiose, contatto diretto con il pubblico che finalmente ha la possibilità di capire chi siamo e quali sono le nostre creazioni, possono così tornare a trovarci senza avere paura di quello che troveranno”. Un evento che ha avvicinato quindi il pubblico romano [come ben sappiamo molto difficile e sempre scettico su novità e cucina gourmet] dandogli la possibilità di toccare con mano una realtà culinaria non molto approfondita, forse per il prezzo alto, oppure per pregiudizi inutili…E a quanto pare i risultati sono stati ottimi!